A causa della pandemia COVID-19, il Comitato Esecutivo della Protezione Civile è stato riattivato

Prendi il “coprifuoco” per la movida campana – Bar, gelaterie, pasticcerie e esercizi simili devono essere chiusi con effetto immediato fino al 20 ottobre dalle ore 23:00 alle ore 6:00 del giorno successivo. La vita notturna è “bandita dal coprifuoco”, secondo quanto previsto dal Decreto della Regione Campania pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Inoltre, nello stesso periodo, le pasticcerie e esercizi simili sono obbligati a chiudere le attività dalle 23:00 alle 6:00 del giorno successivo dalla domenica al giovedì. Da mezzanotte alle 6 del mattino del giorno successivo il venerdì e il sabato. Per ristoranti, pizzerie e altri esercizi di ristorazione (pub, enoteche, kebab e simili), è necessario prevedere l’ultimo ingresso per i clienti oltre ai clienti per il fast food alle 23.00 per tutta la settimana. La consegna a domicilio è consentita senza limiti di tempo.

Palazzo Chigi Fonti: Nessun coprifuoco e blocco locale – “Non c’è nessuna intenzione da parte del governo di chiudere ristoranti, bar e locali, come riportato su alcuni giornali, né di anticiparne la chiusura imponendo il coprifuoco”. È quanto indicano le fonti di Palazzo Chigi.

Leggi anche> Arriva il nuovo Dpcm: maschere all’aperto per tutto il giorno

Sala ai Milanesi: “Per favore usa una maschera” – “Se ci guardiamo intorno, a quello che sta accadendo in molte grandi città, come Parigi e Londra, che non sono lontane, dobbiamo essere ansiosi. Ma più che ansia, attenzione. La prima domanda che dobbiamo porci è cosa possiamo diventare singoli cittadini. Oggi è una maschera. Vi prego: usate la maschera, tutti, lo dico soprattutto ai giovani, e cerco sempre di stargli vicino e di capire, ma di usarla. È molto importante perché è chiaro che questa è la vita, una società gay, ma è la vita .. e questo è quello che racconta Una persona che ha attraversato anche i momenti più difficili della sua vita e forse proprio per questo apprezza di più questa vita anormale, ha detto il sindaco di Milano Bibi Sala in un videoclip postato sulle sue pagine social.

READ  21.994 nuovi contagi, 221 morti - Corriere.it

Sileri: I numeri avanzati sono contenuti, non ci sono casi di Lazio o Campania – “Non possiamo confrontare la situazione oggi con quanto accaduto il 21 aprile, quando il virus è entrato con la forza in Italia. Ora la situazione è completamente diversa, non possiamo fare un paragone, oggi il virus si sta diffondendo ma molto poco e il virus si è evoluto è stato contenuto. Ci sono focolai separati con cui dobbiamo convivere”. Con lei, ma non c’è caso per Lazio, Campania o Lombardia “. Lo dice il vice ministro della Salute Pierpaolo Celeri. “I numeri che vediamo oggi non devono provocare ansia o ansia, ma sono numeri da tenere in considerazione. C’è un lento e graduale aumento, ed è certo che gli infortuni nelle prossime settimane aumenteranno molto di più di quanto osserviamo oggi, ma infortunio positivo non significa necessariamente malattia – conferma – .. Leggere e capire la situazione invece di preoccuparsene .. La situazione è complicata, sarà un lungo inverno, ma abbiamo strumenti e competenze differenti: non sarà come marzo e aprile. Rispetta le regole “.

Di Maio: “Il virus sta tornando, non miniamo i nostri sforzi” – “A metà marzo eravamo nel pieno del blocco in Italia. Questa immagine si è diffusa in un batter d’occhio in tutto il mondo. Camion militari a Bergamo Portavano bare con dentro le vittime di Covid. Da quel giorno quelle immagini sono rimaste impresse nella mente di ogni italiano. Oggi non possiamo dimenticare quanto abbiamo sofferto in quei mesi. Non dobbiamo vanificare gli sforzi di medici, infermieri, operatori sociali e sanitari, forze dell’ordine e volontari. Le donne e gli uomini che durante la pandemia non hanno mai smesso di dare il loro sostegno a chi soffre, a chi ha lottato tra la vita e la morte ”. Ha scritto su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

READ  Borsa Italiana, Commento alla sessione odierna (15 ottobre 2020)

Written By
More from Arzu

Barcellona, ​​”terremoto” aziendale: Bartomeu si dimetterà oggi!

Bartomeu @ Getty Images Il “terremoto” aziendale di Barcellona, ​​Bartomeu e l’intero...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *