Banda estremamente larga, il 41% delle linee funziona ancora con la coppia in rame. Abbiamo bisogno di nuove regole (e sanzioni se in ritardo)

Per poter pubblicare la base In Italia non resta che sperare in denaro Fondo di recupero. Nonostante Investimenti Realizzato da e da operatori Apri le fibre, Una filiale di Cassa Depositi e Prestiti E ilEnelLa rete di nuova generazione è ancora un miraggio per milioni di italiani. Secondo gli ultimi dati diAutorità di controllo delle comunicazioni, Che è stato rilasciato il 18 gennaio, è appena sotto Metà (41,4%) Delle linee telefoniche nazionali (20 milioni) stanno ancora lavorando Coppia intrecciata in rame. non appena 7,5% Ha una connessione con Nuova generazione. Gran parte del paese (43,9%) viaggia con una miscela di fibra, rame e il resto (7,3%Beneficiando del Prof. Sistema di onde radio in fibra (FWA). Questo spiega il motivo, secondo la terza relazione Censis-Auditel3,5 milioni di italiani sono rimasti senza contatto in pochi giorni Un blocco completo Non ho ancora la capacità di utilizzare Internet veloce per lavoro e studio.

In altre parole, siamo fermi Lungi dall’avere una rete di comunicazione cablata e wireless completamente in fibra Sparsi su tutto il territorio nazionale. Infatti, se la comunicazione è veloce nei centri urbani, lo stesso non accade nei cosiddetti Zone bianche e grigie, Regioni es Non considerato redditizio Da investitori privati. Nelle zone d’ombra, in particolare, Investimenti pubblici Può essere Scivolare Almeno un anno e mezzo. Ruota intorno alle aree in cui si trova 65% delle aziende Italiani secondo cosa Libro bianco sul divario digitale A partire dal EY Consulting Company. Il governo ha stanziato 1,1 miliardi per la connettività in fibra 9 milioni di case Si trova in zone grigie dove verrà sviluppato un solo operatore e la rete sarà realizzata con contributo pubblico. Tuttavia, a causa della contabilità Malattia di coronavirus, L’investimento è stato ritardato.

READ  Il campione Morata: la Juventus mi voleva e mi voleva. E le parole di Ronaldo

L’intenzione del CEO è di utilizzare questo importo, insieme agli altri soldi che dovrebbero venire con il fondo di rimborso in totale 4 miliardi di investimenti Nelle fibre 2,5 di loro sono destinati alle aree grigie. In teoria, se tutto va liscio, la corsa per accedere ai fondi pubblici potrebbe iniziare a collegare le rispettive regioni luglio. Quindi, operativamente, l’attività di posa di fibre in zona grigia non inizierà prima del 2022. L’appello Permettere. Nell’ultima gara per stanziare fondi pubblici per Fibre, ha vinto Fibre aperte, Chiamate Tim Hanno ritardato il posizionamento effettivo della fibra per almeno un anno. In generale, quindi, nello scenario peggiore, le imprese e i residenti delle zone grigie potrebbero dover aspettare ancora qualche anno. Un periodo brutale per il mondo di Internet. Per evitare questo rallentamento, in altri paesi europei, come Francia“Le Amministrazioni tendono ad aggiudicare l’offerta anche se c’è un ricorso pendente”, spiega l’esperto, che preferisce restare anonimo.

Come se tutto ciò non bastasse, a completare lo scenario c’è il fatto che non c’è sistema Sanzioni Per gli operatori che promettono di investire in determinate regioni in determinati momenti, ma cosa succederà In ritardo O nemmeno farlo. Tecnicamente, prima di fissare un bando per l’assegnazione di fondi pubblici, è effettivamente un’azienda scommessaE il Infratil, Esegue Consulenza Sulle intenzioni di investimento dei vari operatori sul territorio nazionale. L’obiettivo è capire gli ambiti in cui dovrà necessariamente intervenire la mano pubblica. Su base consultiva, infatti, Infratel individua le aree di destinazione dei fondi statali e poi verifica nel tempo se gli investimenti promessi sono stati effettuati o meno. Tuttavia, senza strumenti operativi in ​​atto per costringere l’operatore a mantenere le promesse fatte in passato. Quindi succede quello 20% delle dichiarazioni dichiarate dagli operatori Nel 2018 Non è coperto dopo oggi Da una connessione rapida. Non mancano le questioni sorprendenti.

READ  Lazio Roma 3-0, gol di Immobile e doppietta di Luis Alberto | Derby dal vivo

In Lombardia, A. Fino a quando Murnasko, Tim Fiber doveva arrivare, come aveva promesso Infratel, alla fine del 2018. La connettività ad alta velocità sarebbe invece arrivata solo nel 2021. Una situazione simile si è verificata in Gallarate E in un centinaio di altri comuni sparsi in tutta la penisola. Tutto sarebbe più facile se solo una società costruisse la rete e lo volesse anche il governo. Ma per ora il progetto che anticipa il matrimonio tra FiberCop di Telecom e Open Fiber è in alto mare. Da parte sua, l’ex monopolista ha cercato di fare un ulteriore passo avanti presentando un progetto all’Agcom Investimento congiunto A livello nazionale ai fili 1610 comuni sono il 75% dei quali in zone nere e grigie Entro il 2025. Ci saranno ora sei mesi per verificare l’interesse di altri operatori, tra cui Open Fiber.

Nel frattempo resta il problema chi controllerà poi la velocità di attuazione del progetto. Con il nuovo Icona di comunicazioni E dovrebbe entrare in vigore in primavera, c’è la possibilità che le cose cambino con Trasferimento di giurisdizione Sul controllo degli investimenti degli operatori da Infratel ad Agcom. L’ipotesi di business è un nuovo modello ispirato alla lingua francese in cui si registrano le persone che desiderano investire in fibra in determinate regioni Impegni scritti Il che, se non rispettato nel tempo, porta a pesanti sanzioni. La scelta non piace alle aziende del settore perché limita i margini di manovraAggiustamento del budget, Ma funziona per soddisfare la necessità in determinati momenti di avere una rete di comunicazioni di nuova generazione nel paese.

READ  Accoltellato a morte il dottor Stefano Ansaldi - Corriere.it

Infine, mentre la rete in fibra ottica avanza lentamente, la connessione veloce, soprattutto nelle zone montuose, viene sempre più affidata alla tecnologia Fwa (Fixed Wireless Access), ovvero Collegamenti radio Che poi si collega alla rete in fibra. Si tratta di un sistema sfruttato in parte da Open Fiber, che ha vinto tutte le gare pubbliche di Infratel per la realizzazione della nuova rete. I due principali operatori del settore, Yulu H LinkkimInvestono molto. Secondo un’indagine di Eolo, a fine 2019 il numero di accessi a FWA era di circa 1,3 milioni di unità, ma si prevede che supererà i 2,5 milioni nel 2023. Nel settore delle PMI gli accessi devono passare da 110.000 a 350.000 unità. Riempi parzialmente le aree grigie. Quindi rimane il tema delle aree molto bianche. Di 200 comuni Dove né le fibre né il foie gras arrivano. Per questi centri Open Fiber ha deciso di utilizzare il satellite grazie ad un accordo con l’operatore satellitare TelespazioJoint venture TRA Leonardo (67%) e il francese Talete (33%).

Written By
More from Arzu

È stato colpito da un crepitio allo stomaco. Tre feriti gravi a Caserta

Butti A partire dal Il nuovo anno, anno Domini Fino a UN...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *