Coronavirus, Galle: “Inutile aggirarlo, meno ragazzi vanno a scuola meglio è”

Stampa

“Non ha senso girarci intorno: al momento non possiamo iscrivere tutti i bambini a scuola, soprattutto gli studenti delle superiori. Decisioni rigorose e specifiche devono essere prese in un modo o nell’altro a seconda della realtà in cui viviamo e del rapporto tra la presenza di tutti i bambini a scuola e la congestione dei trasporti pubblici”. .

E quindi Massimo Galli, Uno specialista in malattie infettive dell’Ospedale Saco di Milano, che, in occasione della presentazione dello studio epidemiologico a grappolo a San Pellegrino Terme (in provincia di Bergamo), commenta le polemiche che accompagnano il dibattito su possibili misure target nelle scuole.

“Non abbiamo più tempo da perdere – Sollecitando l’esperto – In questo momento, abbiamo bisogno di interventi assertivi che sono stati richiesti da almeno una settimana a dieci giorni, se non prima. Ciò significa che, soprattutto nelle aree urbane più colpite, non possiamo fornire il trasporto per le folle Prima o dopo la scuola. Anche la scuola sarà un luogo molto sicuro, ma prima e dopo aver visto fatti che non possono essere facilmente controllati. È necessario prenderne atto e dire che l’assorbimento deve essere ridotto in qualche modo, il che non è sostenibile nella fase attuale. Questa è la mia opinione, mi rendo conto, non è popolare “.

Azulina: “La mancanza di scuola avrà conseguenze disastrose per il futuro dei bambini”

Stampa

READ  Attentato a Vienna, sparatoria in sei zone della città. "Almeno un assassino fuggitivo è stato ucciso." Curtis: "Terrorismo con organizzazione professionale"
Written By
More from Arzu

“Siamo la Zona Arancione? Cose da WhatsApp”

Malattia di coronavirusL’infezione continua a crescere Veneto Che stabilisce un nuovo triste...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *