Covid e palestre, “sempre maschere”. Le piscine sono buone. Contratto Spadafora

Regolamentazioni più severe, più controlli e pratiche igieniche estese in Palestre – Indossa sempre maschere -, Piscina E impianti sportivi per prevenire il contagio Covid-19. C’è più enfasi nelle misure anti-Coronavirus con il nuovo protocollo di attuazione emanato dal Ministero dello Sport attraverso le “Linee guida per lo sport di base e l’attività fisica in generale”, che aggiorna quelle emanate il 19 maggio. Il ministro Vincenzo Spadafora lo aveva anticipato, affermando che “le regole prima erano raccomandazioni, e ora sono obblighi”. Ora ha affermato che “il mondo dello sport ha fatto e continuerà a fare del suo meglio per garantire la totale sicurezza delle masse e dei lavoratori, è successo finora e non solo”.

Leggi anche -> Covid, case record, curriculum Conte: ipotesi di lockdown di 2 settimane

Roma, Covid colpisce anche la primavera femminile: 14 infortunati

Nelle venti pagine (con tabella), oltre al codice di condotta, particolare attenzione è riservata all’implementazione della raccolta dei dati, all’esecuzione delle verifiche anche sulla base del campione e alle sanzioni previste dalla normativa già vigente, conferma Spadafora, che ha informato i colleghi di Gabinetto. A tal proposito, la Federazione Italiana Nuoto ha annunciato l’istituzione di un osservatorio centrale per monitorare lo stato di avanzamento dei controlli e finora sono stati effettuati 105 interventi, la maggior parte dei Carabinieri, nelle piscine di tutto il territorio nazionale: “I risultati dei test, verificati in precedenza, non sono stati svelati. Sulla base delle segnalazioni predisposte, Fin ha segnalato eventuali criticità o incongruenze in merito al rispetto della normativa vigente sopra citata. ”Il Presidente Fin Paolo Barelli ha dichiarato:“ Sono molto soddisfatto della serietà delle società sportive e degli operatori che gestiscono piscine che dimostrano di rispettare pienamente le regole con professionalità e grande rispetto. Per il benessere degli utenti. “Il testo è stato sviluppato in collaborazione con Coni, Comitato Paralimpico Italiano, Federazione Italiana Medicina dello Sport e le associazioni di categoria più rappresentative e con i contributi del gruppo di lavoro istituito dal Ministro Spadafora appositamente per seguire gli aspetti medico-sociali delle misure. Rilevanti per lo sport in relazione all’epidemia, e si compone di Esperti medici qualificati dell’Instituto Lázaro Spallanzani, Ospedale pediatrico Bambino Gesù e Clinica Gemelli (Francesco Faia, Federico Vigevano e Giorgio Mincicci irrigazione).

READ  Coronavirus nel mondo: 6.638 casi in Germania, non tanto

Nello specifico, all’interno del sito, è richiesto di far rispettare, tra le altre misure, il rilevamento della temperatura, e anche di utilizzare maschere per spostarsi da un dispositivo all’altro, i bambini sono sempre accompagnati dai familiari, oltre all’obbligo di preparare un dispenser di gel disinfettante ogni 300 mq, e per le aree In caso di attività fisica e di movimento, sterilizzare gli strumenti non appena utilizzati e mantenere una distanza di almeno 2 metri e la regola della necessità di fornire contenitori specifici per gli utenti per lo smaltimento di materiali e materiali informativi usa e getta. Ogni turno sarà sterilizzato ed è vietato lo scambio di materiale tecnico e pratico tra operatori. Particolare attenzione è riservata anche alle modalità di prenotazione per consentire la condivisione degli atleti all’interno delle strutture, tramite prenotazione tramite app o iscrivendosi all’albo cartaceo per strutture meno spaziose. Per le attività di gruppo e i corsi il numero massimo di persone è di 5 mq per ogni partecipante, mentre per le attività che si svolgono in piscina deve essere garantita una superficie di almeno 7 mq a persona. (UN

Ultimo aggiornamento: 22:36


© Riproduzione riservata

Written By
More from Arzu

Le Mans: vittoria di Petrucci, quarto Duffy e caduta russa al primo giro

Petrucci davanti a tutti con la gara bagnata, Dovizioso quarto dietro ad...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *