COVID, sospettato di tornare a scuola dal 7 gennaio. Dipenderà dall’andamento epidemiologico

Stampa

Oggi, vertice di governo per decidere le misure da adottare a Natale, il timore è che un allentamento delle restrizioni possa portare ad un peggioramento del trend epidemico e alzare la curva di contagi e ospedalizzazione. Ci saranno alcuni aggiustamenti.

Verso procedure più rigorose

Non si sa ancora come, ma il premier Conte ha assicurato con certezza che ci saranno cambiamenti nella crisi natalizia: con PD e LeU puntano a creare una “zona rossa” per le vacanze, mentre M5S e Iv avranno posizioni più sagge.

Nodo scolastico

Intanto emergono anche alcune preoccupazioni tra la maggioranza che le scuole riapriranno il 7 gennaio: il timore è che i dati epidemiologici possano indicare un graduale ritorno degli studenti delle scuole superiori più di quanto si immagini, e di questo si dovrebbe discutere anche nei prossimi giorni, riferisce l’ANSA.

Dati di infezione

Il timore della diffusione del contagio arriva anche dai dati forniti da CTS, che hanno evidenziato che nelle zone rosse la diminuzione dei contagi ha raggiunto un terzo, mentre nelle zone gialle è stata solo dell’1%. Cts, che ha chiesto di inasprire le misure di contenimento a Natale, al fine di evitare un nuovo focolaio di infezione.

Una settimana fa

E ‘un suggerimento dato ieri dal responsabile della regione Fvg, Massimiliano Fedriga, intervenuto a Sky Tg24. Per Fedriga il rendimento “si scontra con le criticità, in primis, i coefficienti di riempimento fissati al 50%, a carico del trasporto pubblico urbano locale che riguarda principalmente gli scolari delle città”. Restrizioni che, invece, “possono essere superate in una zona periferica tramite il noleggio con conducente (NCC)”. Infine Fedriga ha sollevato la questione del contagio nella scuola “che c’è e di cui bisogna tener conto”. Sarà quindi necessario spostare il rientro di una settimana per poter organizzare al meglio il rientro.

Written By
More from Arzu

Eriksen per Paredes, l’Inter parla al Paris Saint-Germain | prima pagina

Un’idea di mercato che potrebbe diventare una vera e propria trattativa. In...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *