Crisi, trasmissione in diretta – Dal Colle è “sconvolto” dalla crisi in piena epidemia. Grillo: “Serve un patto tra le due parti, per essere costruttori”. Lavoro: “Il dialogo è possibile”. La mediazione è in corso

Quando la crisi del governo sembrava essere in un punto di non ritorno, si è riaperta una spaccatura all’interno della maggioranza. Il primo segnale è arrivato dal fronte Pd: Nicola ZingarettiA metà mattinata ha chiesto di “riaprire il dialogo” perché “la carta legislativa è possibile”. Subito dopo è stato Baby Grillo Per rilanciare un invito all’azione. Un accordo tra le parti dell’edificioHa individuato, secondo lui, il governo da difendere è il governo Conte. Segnali molto importanti che hanno di fatto ufficializzato come i contatti ei tentativi di riforma proseguano sottobanco prima delle 17.30. Infatti, la conferenza stampa di Matteo Renzi: In quell’occasione, come dice da ore, verrà resa nota la decisione finale sull’opportunità di ritirare i ministri e il quarto sottosegretario dall’autorità esecutiva. Ieri sera c’è stata la prima rottura del gabinetto: gli avvocati L’Italia è viva Ho deciso di astenermi Piano di recupero Nessuno si lamenta Il mio E un tradimento delle garanzie concesse anche a Coolie. Nel frattempo, i giornali hanno scritto da Al-Tal, “Dread” e “Confusion” sono trapelate a causa dell’ipotesi di rottura mentre continuavano le morti e le infezioni di Covid. Una crisi “inimmaginabile” per molti versi, come scaturisce dai sondaggi d’opinione diffusi in queste ore. Secondo quanto rilevato da Ipsos per il 73 per cento degli italiani, Renzi vuole la crisi “nel proprio interesse”. Mentre secondo Ghisleri, la maggioranza degli intervistati auspica che la soluzione comporti la permanenza di Conte a Palazzo Chigi.

La richiesta di dialogo di Zingaretti e l’intervento di Grillo – L’altro ieri il Pd si è unito a Conte affermando che se ci fossero state le dimissioni dei ministri di Eva non sarebbe stato possibile attuare un esecutivo con Renziani, oggi il sottosegretario è intervenuto per rilanciare la strada del “patto legislativo” insomma, sedendosi attorno a un tavolo che rafforza il lavoro dell’autorità Consiglio Esecutivo su alcuni punti da raggiungere nei prossimi mesi. “Un ottimo risultato per tutto il via libera alla bozza del piano di ripresa”, scrive in una nota. “Adesso dobbiamo correre e non mettere a repentaglio il lavoro. È un buon piano con grandi cambiamenti ottenuti anche grazie all’iniziativa del Pd”. Ha aggiunto: “Adesso stiamo discutendo in Parlamento e coinvolgendo le parti sociali”. “Fai tutto ciò che è in tuo potere per riprendere il dialogo e il confronto nella maggioranza per trovare una soluzione alla crisi Affronta responsabilmente i prossimi passaggi critici Come la discrepanza di budget e il sollievo economico aziendale. L’Italia non può permettersi di perdere questa opportunità, lo dobbiamo soprattutto alle nuove generazioni “. Ha concluso:” Lavorare come abbiamo deciso insieme. Carta legislativa In certi momenti e insomma con buon senso e facendo prevalere il bene comune e la buona politica. Può essere fatto. “

Lettera aperta ai partiti di maggioranza e opposizione
(Resta inteso che il governo appartiene a Conte)

Tra le conseguenze ci sono …

Postato prima Baby Grillo per lui Mercoledì 13 gennaio 2021

Il risentimento di Cooley per una classe politica che è “separata dal paese reale”. – Intanto, mentre l’epidemia di Covid ieri ha raggiunto il record Più di 600 morti, Trafugato dal Colle “Sconcertato” e “Paura” Per una crisi aperta in un’emergenza sanitaria completa e senza cercare di mediare. Ricostruzione confermata dai maggiori quotidiani, dal Corriere della Sera Fino a Repubblica e Stampa. All’inizio della settimana è stata proprio la persuasione morale del Quirinale (il capo dello Stato, sempre determinato, non poteva, e non voleva andare oltre) a fare in modo che i Renzin almeno permettessero Piano di recupero. Ma questo non ha impedito all’ex premier di portare avanti il ​​suo piano. “La classe politica separata dal Paese reale”, è l’impressione che arriva da Cooley, secondo La Stampa. Tanto che la crisi, ora aperta, assomiglia a “Quasi incredibile“Stiamo ancora aspettando il prof “Passione per la serietà.” Inoltre, secondo il Corriere della Sera, il Quirinale aiuterà “scandalo” Cosa sta succedendo sulla scena politica: la crisi sanitaria è preoccupante, ma lo sono anche gli impatti sociali ed economici. E quella chiamata fatta dal capo dello stato nel suo discorso di fine anno per iniziare ‘Stagione dei costruttori’ Sembra sia già caduto nel vuoto. Intanto, dicono, Mattarella si prepara a tutti i possibili scenari per i prossimi giorni. Senza escludere nemmeno una possibile convocazione di partito prima che Conte si rechi al Senato per il conteggio finale. Ma per Renzi per chiarire le sue intenzioni, è anche difficile trovare un programma. E per ora lo stallo continua anche dal Colle che vedono con grandezza “irritazione” Per il danno che ha causato al paese.

READ  Con Covid, i ricchi diventano più ricchi e i poveri si rialzano in 20 anni

Anche per questo la soluzione per Conte è quella di andare avanti con una “pattuglia di dirigenti” che potrebbe rivelarsi in Senato tra le fila dei Gruppo misto e Andiamo, ItaliaCome chiarisce Colle, questo non può essere fatto senza garanzie. I movimenti ci sono e sono emersi chiaramente nelle ultime ore, ma perché il sostegno sia “stabile” e incondizionato su misure individuali, è necessario almeno creare un nuovo gruppo che riunisca coloro che intendono sostenere il governo Conte.

Ora vive

14 – Better (Quarto): “Dimissioni? Non abbiamo ancora deciso”.
Per quanto riguarda le dimissioni dei ministri della FIFA dal governo, “non abbiamo ancora deciso”. Così il deputato italiano Viva, Gennaro Migliore, a Un Giorno da Pecora.

13.30 – Adnkronos: “La fessura e il fango Conti-Renzi si riaprono”
Un tiro alla fune è scoppiato tra il premier Giuseppe Conte e il leader italiano, Viva Matteo Renzi. Da quanto l’Adnkronos apprende da fonti governative, la soluzione alla crisi, ormai data per scontata, appare improvvisamente più vicina grazie al lavoro dei ponti che si trascorrono fuori dalla palude. All’avanguardia per evitare il confronto, dicono, ci saranno anche il segretario democratico democratico Nicolas Zingaretti e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. È stato chiarito che IV stava aspettando un segnale, lo ha fatto dal PM prima delle 17:30, quando Renzi sta tenendo la sua conferenza stampa. Per ora Palazzo Chigi permette alle forze di maggioranza di agire e l’incontro con i leader – cosa che molti vorrebbero – non è ancora all’ordine del giorno. Ma coloro che sono in prima linea nella soluzione affermano che sono stati compiuti passi importanti per evitare la crisi.

READ  Nuovo DPcm, tutte le taglie: palestre, piscine, 7 giorni in esame. I sindaci possono organizzare un coprifuoco alle 21:00

13:15 – 18:00 centro-destra in alto
Il vertice di centrodestra dovrebbe tenersi alle 18 del pomeriggio in aula (magari in Sala Salvador) per valutare lo stato di crisi del governo. Tra i partecipanti Giorgia Meloni (FDD), Matteo Salvini (Lega) e Antonio Tajani (Fay), oltre a Maurizio Lobby (NCA) e una delegazione di Campiamo!

13 – Grillo definisce: “Resta inteso che il governo dovrebbe essere Conte”

12 – Grillo rilancia il messaggio ricevuto dall’M5s Trizzino Vice: “Un patto tra le parti in palazzina”.
Il co-fondatore del movimento a cinque stelle, Beppe Grillo, ha condiviso su Facebook la lettera aperta indirizzata alla maggioranza e ai partiti di opposizione firmata dal deputato del M5 Giorgio Trezzino. Nella lunga lettera, Pentastellato scriveva: “In questo momento è impossibile distinguere tra maggioranza e opposizione perché tutti i rappresentanti del popolo devono contribuire congiuntamente al sostegno del Paese, in uno dei momenti più bui della sua storia. Nessuno cerca scuse o scuse per evitare questa grande responsabilità o quello che è. Peggio ancora, in questo momento sta facendo un cupo calcolo elettorale sul suo futuro “. Quindi, è l’invito: “Tracciamo una carta tra tutti i partiti e lavoriamo per la ricerca di un obiettivo comune che non può che essere la ricerca del bene comune del Paese e il riempimento di questo vuoto e malcontento causato dalla politica. È rimasto nel cuore degli italiani in questi anni”.

11.35 – Zingaretti: “Fai tutto quanto in tuo potere per riprendere il dialogo, l’accordo è possibile”
“Un ottimo risultato tutto il via libera alla bozza del piano di ripresa. Adesso bisogna correre e non mettere a rischio il business. Bisogna compiere ogni sforzo per riprendere il dialogo e il confronto nella maggioranza, per trovare una soluzione alla crisi e affrontare responsabilmente i prossimi passaggi critici come il gap di budget e le recessioni economiche per le aziende”. Lo afferma nella nota del segretario del partito Pd Nicola Zingaretti. “Lavorando come abbiamo deciso insieme sulla Carta legislativa in tempi brevi e specifici con buon senso e facendo prevalere il bene comune e la buona politica. Si può fare”.

READ  Italia - Estonia 4-0: doppietta di Grifo, Bernardeschi e Ursolini

10.30 – Capogruppo M5s Licheri: “Responsabile? Non si assume alcuna responsabilità”
“I funzionari sono i benvenuti? No, direi piuttosto che la responsabilità è benvenuta “, ha detto ad Adnkronos Ettore Licheri, presidente del gruppo M5S a Palazzo Madama.

15.10 – Italia viva firma la decisione a maggioranza in aula sulle comunicazioni di Speranza
C’è anche la firma di Italia viva nella decisione a maggioranza sulle comunicazioni del ministro della Salute, Roberto Speranza, su cui voterà la Camera dei Rappresentanti. Il testo non è stato firmato dai capigruppo, ma dai capigruppo di Pd, M5s, Iv e Leu della Commissione Affari Sociali di Montecitorio. Come ha confermato ieri Matteo Renzi, Italia viva sosterrà le nuove misure anti-Covid che il governo si appresta a varare e che si sono manifestate in Aula da Speranza.

10.10 – Speranza: “Lasciamo la campagna di vaccinazioni fuori dal dibattito politico”
Lasciamo la campagna di vaccinazione fuori dal dibattito politico. Lo dico nello stesso spirito delle forze maggioritarie e dell’opposizione politica. L’obiettivo è più importante che imbrattarlo con un argomento inutile che fa male a tutti. Unità, unità e unità. Il successo della campagna è un successo per il Paese, non alimentiamo la polemica sconfitta ”. Così, il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha informato la Camera di ulteriori misure per fronteggiare l’emergenza epidemica.

10.05 – Di Maio: “Tutti fanno un passo indietro per patriottismo”
“Ieri sera abbiamo approvato un piano di ripresa da 209 miliardi di euro con cui daremo il via alla ricostruzione: l’Italia deve ricominciare. Scrive su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. In questo momento storico servono serietà e responsabilità. Tutti fanno un passo indietro per patriottismo. Dobbiamo essere realistici e tangibili. Parliamo delle risorse per far fronte all’epidemia, aiutare chi lotta dalla mattina alla sera, pensioni, anziani, e parliamo di chi è stato ingiustamente colpito dalla crisi come aziende e lavoratori. La vera crisi è quella che stanno attraversando gli italiani, E non la politica “, ha scritto il ministro.

10- Amendula: “È un momento in cui bisogna ascoltare il Paese”
È un momento in cui dobbiamo ascoltare il paese e l’interesse generale della nazione e agire di conseguenza. C’è un modo, quando ti siedi, parli, ascolti e migliori le tue posizioni ”. Così ha detto il ministro per gli Affari europei Enzo Amendula, in risposta a una domanda sulla crisi sul sito di Rainews.

9.45 – Corrispondenza del ministro Esperanza in aula (diretta)

9- Renzi ha confermato la conferenza stampa
Si svolgerà oggi alle ore 17.30 nella sala riunioni in aula la conferenza stampa di Matteo Renzi con la Ministra Teresa Bellanova, Paula Bonetti e il Sottosegretario Scalfarotto. L’Italia è viva per farlo conoscere. Come già annunciato lì, Renzi trarrà le sue conclusioni sulla crisi del governo.

Written By
More from Arzu

Juventus, Pirlo: “Non ho bisogno di uno schiaffo per rispondere. Dybala mi ha sorpreso”

“Il primo tempo è stato molto lungo. Non siamo stati molto aggressivi...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *