Il governo sta affrontando nuove pressioni. Hope: “Smartworking al 75%, ci sarà un rinfresco per le attività chiuse”. At 17 Meet Cts – Trasmissione in diretta

Primo: tenere urgentemente un vertice dei ministri nella tarda serata di ieri, poi un incontro tra il governo e la Protezione civile, Regioni E il commissario Arcuri per rafforzare il coordinamento tra Stato e territorio e per mettere a punto nuove misure per frenare Contagio. Sul tavolo c’è un file dpcm nuovo Far firmare entro lunedì il premier Conte: “L’idea di fondo – ha detto il ministro Roberto Speranza – Si tratta di procedure più rigorose con una distinzione di base tra Attività di base e non essenziali“In un modo che metta in sicurezza i due pilastri che Palazzo Chigi considera essenziali:”Scuola e lavoroPoi c’è l’argomento Lavoro intelligente, Che può essere alto come “al 70-75%Speranza ha anche sottolineato la necessità di “ulteriori sforzi”. Trasferimento(Ad esempio, specificando “orari serali”), fermo restando l’obbligo per l’Autorità Direttiva di assumersi la responsabilità per “rinfreschi Attività chiuseAlle 17 è già stata convocata una riunione sulle nuove regole Comitato tecnico scientificoNel segno che il governo intende chiudere la partita il prima possibile. Intanto si sta formando anche l’ipotesi di uno nuovo Decreto Economico Anti-Covid Combinato con una manovra da 40 miliardi Sarà inviato da Palazzo Chigi in Europa nel fine settimana.

A Roma, dalle due alle quattro del mattino, i capi delle delegazioni dei partiti di maggioranza hanno affrontato il dossier con il Presidente del Consiglio dopo che la situazione si era aggravata, certificandolo da 10mila infezioni E altro ancora 100mila persone sono positive. Nel corso dell’incontro sono emerse varie ipotesi, sulla base delle quali il confronto è ora ampliato. In termini di misure: coprifuoco Voluto dai sostenitori della “linea dura” Speranza e Franceschini (ma secondo il presidente del Consiglio sarebbe un altro colpo all’economia, e quindi andrebbe evitato) o Restrizioni più severe sugli orari di apertura di bar, ristoranti e club. La chiusura ipotizzata sarà di 22, per evitare “rischi della vita notturna”. Un’altra soluzione sul tavolo è realizzarla Il lavoro intelligente è obbligatorio per il 70% nella pubblica amministrazione In un modo che riduce l’impatto sul trasporto.

READ  Napoli, scontri nella prima notte del coprifuoco. Proteste contro de Luca

Di Più Questo è possibile Grip sugli sport di contattoÈ il livello base e competitivo gestito da club amatoriali, con allenamenti interrotti e partite come calcio e basket. Vengono nuovamente valutate le soste in piscine, palestre e localiAnche se le regioni chiedono di “proteggere almeno le squadre, chi può rispettare le nuove squadre”. ProtocolliSi parla anche di chiusure temporanee di negozi non essenziali e di nuove pressioni su manifestazioni e manifestazioni pubbliche Quello che non è in discussione è l’apertura delle scuole: Azzolina non intende tornare alla formazione a distanzaSemmai, stiamo parlando di voci annidate con più lezioni nel pomeriggio per ridurre il carico sui trasporti. A rappresentare l’ala del rigore nel Pd sono loro Dario Franceschini H Roberto Speranza, Che guida le metriche nette. Poi c’è Teresa Bellanova Questo espone l’atteggiamento dei renziani alla necessità di usare una bilancia. Da un lato c’è il presidente del Consiglio Conte, che oltre a individuare misure adeguate in merito alla direzione del virus, deve anche fare i conti con le ripercussioni economiche che un’eventuale “pressione” eccessiva può avere.

Premendolo scivola scontro Ora apri con RegioniDopo la dura accusa del commissario Arcuri per sottoinvestimento davanti ai tamponi Terapie intense. Tony che si è effettivamente rilassato durante l’incontro tra autorità statali e locali tenutosi in mattinata. Presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonacini Ha ribadito la necessità di lavorare in sintonia e “centralizzare la scuola e lavorare anche in questa fase”. Ma è tornato a scontrarsi con un punto già anticipato nei giorni scorsi: “Per difendere la scuola occorre uno sforzo maggiore per cercare una più netta distinzione dell’orario scolastico” e dove “non si possono escludere i presupposti della didattica mista – anche con l’utilizzo della formazione a distanza – di studenti universitari e laureandi. Ultimo di Scuola superiorePer quanto riguarda le attività produttive, invece, secondo Ponaccini “bisogna pensare meglio Contenimento Da quelli che hanno impostato Raduni O la stretta coesistenza di disorganizzazione e meno gestione. Tuttavia, non mi sembra di esserlo Ristoranti Ed esercizi che assicurano la seduta secondo Protocolli Dovrebbe rientrare in questa categoria ”. Aggiunge che se il governo è soddisfatto dell’inasprimento,“ è ovvio che i settori che sarebbero stati interessati da misure più restrittive lo meriteranno immediatamente. Misure di sostegno Inoltre, i distretti specificano che “le attività relative a Benessere della persona Non sono tra i soggetti interessati da alcun provvedimento ”, ribadendo la volontà di impegnare“ interventi per promuovere l’uso del lavoro intelligente ”a partire dalla pubblica amministrazione.

Supporto di Ilfattoquotidiano.it: impareggiabile in questo momento
Abbiamo bisogno di voi.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo coscienziosamente il nostro lavoro, stiamo svolgendo un servizio pubblico. Anche per questo, ogni giorno qui su ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente centinaia di nuovi contenuti a tutti i cittadini: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste ad esperti, sondaggi, video e tanto altro. Tutto questo lavoro ha un grande costo economico. La pubblicità, in un momento in cui l’economia è ferma, fornisce entrate limitate. Non in linea con il boom di portata. Ecco perché chiedo a coloro che leggono queste righe di sostenerci. Per darci un contributo minimo pari al prezzo di un cappuccino a settimana, fondamentale per la nostra attività.
Sii un utente di supporto Clicca qui.

Grazie mille
Peter Gomez

Ma ora siamo noi che abbiamo bisogno di te. Perché il nostro lavoro ha un costo. Siamo orgogliosi della nostra capacità di offrire gratuitamente ogni giorno centinaia di nuovi contenuti a tutti i cittadini. Ma l’annuncio, in un momento in cui l’economia è in recessione, fornisce rendimenti limitati. Non in linea con il boom di accessi a ilfattoquotidiano.it. Per questo ti chiedo di sostenerci, con il contributo più basso pari al prezzo di un cappuccino a settimana. Una piccola quantità, ma essenziale per la nostra attività. Aiutaci!
Sii un utente di supporto!

Con gratitudine
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it

Supporto ora


Pagamenti disponibili

Articolo precedente

Fabrizio Corona è positivo al virus Corona. Lui: Non starò zitto, parlerò dalla quarantena.

successiva


Articolo successivo

De Luca smise di parlare con chi si rifiutava di ascoltare. sono d’accordo con lui

successiva


Written By
More from Arzu

Juventus: Chiesa ha chiuso le sue visite. Juventus!

Torino – Via libera dalla Clinica Fanfani di Firenze. O meglio: semafori...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *