Le Mans: vittoria di Petrucci, quarto Duffy e caduta russa al primo giro

Petrucci davanti a tutti con la gara bagnata, Dovizioso quarto dietro ad Alex Marquez e Pol Espargaro. Zarco V e Oliveira VI. Risciacquo in frantumi, problema tecnico di Miller. In ritirata Rossi, Quarteraro IX, Vinales X.

Matteo Solingy

& commat; TeoSic58

Bandiera a scacchi – Il trionfo di Petrucci, poi marchese, n. Espargaro, Dovizioso, Zarco, Oliveira, Nakagami, Bradle, Quartararo, Vinales.

Giro finale – Petrucci ha più di un secondo vantaggio sul marchese. Dovizioso si difende dagli attacchi di Oliveira. Quarteraro X dietro Mir.

25 ° giro – penultimo giro. Espargaro passa da Dovizioso. Ora Oliveira segue da vicino il passeggero Ducati.

24 ° giro – Duffy è in difficoltà, Marquez lo mette giù. Paul Espargaro è attaccato all’italiano.

23 ° giro – Dovizioso a 1 secondo e 3 decimi da Petrucci. Taglia il divario a metà in pochi giri.

22 ° giro – siti congelati, ancora giro più veloce per Zarco.

21 ° giro – Terzo Alex Marquez, attaccato a Dovesioso. Anche Paul Espargaro minaccia, proprio dietro il fratello di Mark. Zharco giro veloce, 7.

20 ° giro – Caduta di Reigns, Dovizioso supera il secondo posto di 2,6 secondi su Petrucci.

19 ° giro – Problema tecnico di Miller. Petrucci, Renz e Dovizoso nei primi tre.

18 ° giro – Dovizioso supera Petrucci alla curva 1. Petrucci e Duffy attraversano la traiettoria della curva 9, con il n. 04 che scivola al quarto posto.

17 ° giro – Morbidamente perde il comando quando entra nella curva 4. Cade e riparte.

16 ° giro – Dovizioso ha superato i test Petrucci, il numero 04 ha provato traiettorie diverse. Paul Ispararo e Alex Marquez non si sono separati molto da Reigns (circa un secondo e mezzo). Infine, possiamo vedere un gruppo di sei.

14 ° giro – Rabat Falls. Mir passa Morbidly per il 16 ° posto. Di fronte i primi quattro sono attaccati. Giro veloce di Alex Marquez, ottimo alle sei.

13 ° giro – un risciacquo attaccandosi a Miller e facendolo passare nel secondo settore. Lungo, Miller è di nuovo dentro. Petrucci con 3 decimi di vantaggio su Dovizioso. Tardozzi non darà ordini alla squadra se i suoi piloti arrivano così negli ultimi giri.

12 ° giro – Il risciacquo ha sfiorato Miller, 6/7 decimi tra i due.

11 ° giro – Zarco Quartararo superato per il 10 ° posto. Di nuovo risciacquo sotto il Miller, a poco più di 1 “di distanza tra i due, con il Suzuki Rider che fa il giro più veloce.

10 ° giro – Ancora al secondo e mezzo di distacco tra le tre Ducati e Renz. Secondo giro consecutivo di Paul Ispararo. Petrucci aumenta la velocità, mentre Rins perde qualche decimo.

9 ° giro – 11 ° è la migliore Yamaha, di Quartararo. Bagnaya 14 gradi. Miller associato a Dovizioso, Petrucci ha un leggero margine. Caduta di Bradley Smith, Quartararo restituisce X. Il giro veloce di Paolo Ispararo.

8 ° giro – Il risciacquo continua a scorrere, ogni rotolo fa il giro più veloce. Il divario è di 1 “e 4 decimi.

Il settimo round – posizioni congelate in questo round. Reigns continua ad essere il pilota più veloce in pista.

6 ° giro – Anche Quartararo ha perso la sua posizione a Nakagami, ed è ora 11 °. Bagnaya 15 gradi. Altro giro più veloce di Rins, che riduce a 2 “5 il distacco con Miller.

5 ° giro – Quartararo continua a perdere posizioni, al 10 ° posto. Il trio Ducati è diventato tre secondi davanti a Reigns, che ha fatto il giro più veloce.

4 ° giro – Risciacquo su Paul Aspararo: il passeggero della Suzuki è quarto.

Round 2 – Quartararo-Espargaro lotta. Solo 20 gradi Vinales.

1 ° giro – Tre Ducati in testa: Miller, Petrucci e Dovizioso. Quartararo 4 °, poi Pol Espargaro, Crutchlow, Rins, Aleix Espargaro, Smith e Alex Marquez. Petrucci batte in testa l’italiano Miller.

L’inizio – Miller inizia bene, e anche Crutchlow. La terza curva di Rossi.

13:10 – tutto pronto per l’inizio del Gran Premio.

13:08 – Il giro di ricognizione è iniziato.

13:07 – Le moto tornano in griglia di partenza per iniziare il giro di ricognizione.

13:03 – Piove di diversa intensità in diversi punti del percorso. La gara è ridotta a 26 giri.

13:00 – inizia a piovere un po ‘di più. È difficile per le squadre capire come impostare la moto. Il pit pass aprirà alle 13:04.

12:55 PM – Pioggia sulla griglia di partenza. Partenza in ritardo per dare la differenza di tempo per cambiare le gomme.

12:37 pm – Per le gare motociclistiche, le condizioni meteorologiche sono simili a quelle del Riscaldamento. I piloti escono dalla corsia dei box per schierarsi in griglia.

Storia

Prima della nona gara della stagione, un breve assaggio di quello che è successo nei suoi anni a Le Mans. La prima edizione del Gran Premio di Francia valida per il Campionato del Mondo si disputò nel 1951 e vide la vittoria di Alfredo Milani nella classe 500. Negli anni Le Mans si alternò ad altre piste francesi (in primis il Paul Ricard) per la validità di una gara d’oltralpe, salvo poi esserne protagonista Negli ultimi vent’anni. Tra i piloti attivi, Valentino Rossi è stato il più vincente (3 vittorie, più Marc Marquez, per infortunio e vincitore dello scorso anno). Una sola vittoria per Maverick Viñales (nel 2017), mentre Giacomo Agostini, con 7 vittorie, è il pilota di maggior successo di tutti i tempi nel Gran Premio di Francia.

Riscaldamento

Il miglior tempo di riscaldamento è Franco Morbidly, l’unico fantino alto meno di 1 e 33 pollici, dietro Viñales, Cracello, Petrucci e Paul Espargaro. Valentino Rossi non è particolarmente contento: “Con il freddo, la gomma si è squarciata, non è stata una mattinata molto positiva, ma vedremo cosa possiamo fare per la gara”. Dodicesima volta dal dottore.

Anche nei playoff

1. Fabio Quartararo in 1’31 ”315;
2. Jack Miller A 0 “222;
3. Danilo Petrucci A0 “359;
4. Cal Crushlow A 0 “371;
5. Maverick Phinales A 0 “404;
6. Andrea Dovizioso a 0 “407;
7. Francesco Bagnaia a 0 “437;
8. Paul Espargaro a 0 “480”;
9. Johan Zarko A0 “517;
10. Valentino Rossi a 0 “574”;
11. Franco Morbidly allo 0 “576”;
12. Miguel Oliveira a 0 “694.

Escluso dal secondo trimestre

13 – Takaki Nakagami;
14. Joan Mir.
15 – Alex Espargaro;
16 – Alex Raines;
17. Brad Binder.
18 – Alex Marquez;
19. Bradley Smith;
20 – Iker Lacona;
21 – Stefan Bradel.
22. Tito Rabat.

Classifica del torneo

1. Fabio Quartararo 108 punti.
2 – Joan Mir 100;
3 – Maverick Veniales 90;
4 – Andrea Dovizioso 84;
5 – Franco Morbidly 77;
6 – Jack Miller 75;
7 – Takaki Nakagami 72;
8. Alex Raines 60;
9 – Miguel Oliveira 59;
10 – Brad Binder 58;
11 – Valentino Rossi 58;
12 – Paul Espargaro 57;
13 – Francesco Bagnaya 39;
14 – Danilo Petrucci 39;
15 – Johan Zarco 36;
16 – Alex Marquez 27;
17 – Alex Espargaro 22;
18 – Iker avrà 17 anni;
19. Cal Crushlow 13;
20 – Bradley Smith 11;
21 – Tito Lace 8;
22 – Michele Perù 4;
23. Stefan Bradel 0.

Written By
More from Arzu

Questo sospetto del Quirinale sulle passerelle di Conte

La decisione del premier non è passata inosservata in alcune parti del...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *