Le pagelle del Napoli – Il gol di Dima è stato fondamentale. Bene, chi è entrato nella corsa di corsa

Risultato finale: Rijeka 1-2 Napoli

Merito 6.5 – Nel primo tempo è stato tra i migliori in campo: ha subito gol, ma ne ha evitati almeno altri due. Nella ripresa è stato uno spettatore non retribuito.

Di Lorenzo 6 – Il primo tempo è complicato. Rijeka da parte sua crea una raffica di movimento ed è quasi stupito. Poi il gioco cambia e anche la sua prestazione cambia

Maximovich 6 – Come altri difensori del Napoli, è rimasto sorpreso dall’ottimo inizio di partita degli ospiti: ma fa sempre la sua parte senza strafare.

Coulibaly 6 – Kolinovi e Minalo sembrano rivali rispettati, e nel primo tempo prende spesso il sopravvento volentieri. Il difensore senegalese tiene ancora le redini e nella ripresa, quando il Napoli è in campo, assiste la squadra nel pre-campionato.

Mario Roy 6 – Il gol che sblocca la partita esce in ritardo e permette a Mauric di afferrare la palla e tirare tranquillamente dal limite dell’area. Molto meglio quando riesce a spingere e non a caso l’obiettivo del sorpasso arriva da un cross. Dall’80esimo Zielinski tutti

Demme 7 – L’uomo della provvidenza in un primo momento che spesso è superato, appunto, dal maggior dinamismo dei suoi avversari. Ma al 43 ‘, ha segnato un gol fondamentale per cambiare la storia di una partita che fino a quel momento si era mossa in una direzione.

Lobotka 5.5 – È stupito dalla vivacità offensiva dei croati: non è una gran serata, anche in pre-campionato non è mai riuscito a fare la differenza.Da 59 Insigne 6.5 – Entra nei momenti migliori del Napoli e dai alla squadra una sicurezza in più. Il suo impatto con la partita è stato positivo.

READ  Il campione Morata: la Juventus mi voleva e mi voleva. E le parole di Ronaldo

Politano 6 – Alcune idee interessanti ma meno del solito. Oggi il Napoli ha attaccato con più determinazione sulla pista opposta. Da 69 Lozano 6 – Ha spazio per soprusi negli ultimi venti minuti ed è protagonista di due idee interessanti.

Mertens 6.5 – Il più pericoloso dei tre attaccanti, quello che si muove di più e fornisce i passaggi migliori. Non a caso, il pareggio è stato il risultato della sua proposta.

Diamante 6 – Meglio nei 15 minuti del secondo tempo che in tutta la prima parte: al 53 ‘sfiora addirittura il gol dopo un bellissimo triangolo con Mertens. Di 59 Fabian Ruiz 6.5 – Dona calma e ingegneria al centrocampo per l’ultima mezz’ora di gara.

Petagna 6 – Braut paga un fallo con 1-2 gol, ma non gioca una gran partita. Come tutta la squadra, sta meglio nel secondo tempo che nel primo tempo. Dall’80esimo Ghoulam sv

Written By
More from Arzu

Gentile attentato, il killer tunisino è caduto a Lampedusa ed è stato individuato su Bari- Corriere.it

Il 9 ottobre l’attaccante era del Nizza a Bari. Dopo essere sbarcato...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *