Moviola Juve-Fiorentina: La Penna sta male, i bianconeri sbaglia un rigore

Quanti errori sono stati commessi: Cuadrado è stato espulso al 17 ‘su consiglio di Var, poi ha graziato il centrocampista viola nella ripresa. Anche per Castroveli e Ronaldo la punizione ci sarebbe stata

Troppe situazioni di rallentatore in Juventus-Fiorentina e grande difficoltà per l’arbitro La Pina: la sua direzione in partita è gravemente inadeguata.

piazza spulso

Primo episodio al 17 ‘: Cuadrado stende il pallone su Castrophile e colpisce il viola e viene ammonito, ma l’ingresso è brutto e l’arbitro va a rivedere le foto. La scelta giusta è Var Mazzoleni, perché dopo aver rivisto tutto nel video, La Penna è costretta a cambiare il colore del marcatore. Niente è giallo, ma piuttosto rosso. Juventus sotto un gol ea 10. Una decisione condivisibile: la decisione del giocatore bianconero è un ingresso simile a quello che ha affidato Petricioni al Crotone del Napoli, e forse più pericoloso.

A Borga Valero manca il colore rosso

All’inizio del secondo tempo Borja Valero è stato subito ammonito, ma si è meritato un altro cartellino giallo al 50 ‘per il suo ingresso in ritardo al Bentancur. Doveva essere licenziato. Al 57 ‘equiparava Ronaldo, ma era in fuorigioco: solo per annullare il gol.

La rigidità c’era

Subito dopo, lo stesso CR7 rientra in area dopo il contatto con Castrovilli: il portoghese evidenzia molto la caduta, anche se ci fosse stato un tocco e sarebbe stato meglio assegnare il rigore. Inoltre, se nostro padre avesse concesso la punizione, Farr non avrebbe potuto fare altro che confermare la sua decisione. Ma ciò che è stato più evidente nel 2-0 sulla Fiorentina è stato un altro attrito tra Dragowski e Bernardeschi in zona viola. Il portiere stende il braccio e tocca il ginocchio bianconero, lasciandolo a Bena. Non è un errore scontato, ecco perché Farr non si è fatto coinvolgere, ma la punizione c’era tutta per la Juventus.

READ  Atmosfera fidanzata, Tommaso in lacrime: mi manchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *