Nations League, Portogallo-Francia 0-1. Blues tutte le Final Four

Nel big match serale, i Blues hanno sconfitto i lucitani e si sono presi il pass per la tappa finale del torneo. Decisivo il gol di Kante dopo una bella prestazione del giocatore della Juventus. Nell’ombra Ronaldo

Nessun gol per la Francia. Come sempre, si può aggiungere. E quindi questa volta tocca alla coppia giocare nella fase finale della Nations League. Non per il Portogallo campione in carica, tradito da Ronaldo, per così dire, che non ha mai segnato contro i francesi in carriera. Tuttavia, non è stato Mbappe, che era in tribuna per infortunio, ma Kante a decidere la partita di Lisbona. CR7 è rimasto con 102 gol con la nazionale, in calo di 7 dal record iraniano Ali Daei.

Qualità’

Dal primo tempo senza gol il risultato è stato una bella partita. Perché le due nazionali non mancano di qualità. Ronaldo guida l’attacco portoghese previsto con Bernardo Silva e Felix, ed è meno efficace di lui. Gruppo misto che almeno non offre punti di riferimento per i difensori di Deschamps. Ma lo stesso potrebbe fare la Francia, che inizialmente ha abbandonato anche Giroud, ma non Griezmann nella versione trequartista, alle spalle degli altrettanto imprevedibili Coman e Martial.

Viaggio

Tuttavia, il primo a vantarsi è il CR7 con il piede destro all’esterno che apre l’Event Tour (6 ‘). Il francese soprattutto. Con Coman che commette prepotenza, con un diagonale dalla destra (10 ‘), Patricio che poi ha vinto il duello con Martial (12’ pt, 20 ‘st), fermato dalla traversa al 30’, su punizione migliorata da girata veloce per Rabiot. Mentre la traversa ha sfiorato Ronaldo allo scadere dei tempi, con un colpo di testa (45), su calcio d’angolo di Fernandez, pericoloso anche con Lloris dal limite (20).

READ  Milano, Napoli e Torino verso la chiusura. E chiude sui negozi

Attacchi

Anche Ronaldo apre il secondo tempo, con una punizione (6 ‘), ma all’8’ Kante rompe gli equilibri, per ritrovarsi davanti alla porta su rimbalzo di Patricio su un forte diagonale di Rabio dalla sinistra. Il tutto è stato organizzato di nuovo da Griezmann. È lui il vero motore, con Pogba, del gioco Bleus, solidale e collettivo anche per soffocare gli attacchi finali del Portogallo, fermati da Colonna (15 minuti) e Loris (30 minuti) con un colpo di Moutinho, servito dal 35enne e Ronaldo Eternal, molto più agguerrito dei suoi giovani compagni di squadra. .

Written By
More from Arzu

Inter Torino, formazioni ufficiali: uscire Lotaro ed Eriksen, granata con difesa a tre

Al rientro dalla pausa, l’Inter cerca di riprendere il rally alla luce...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *