Omicidio e suicidio, nonno Padova: “Mia figlia più volte denunciata alla polizia”

L’uomo, Alessandro Pontin, si è separato dalla moglie e non ha effettuato una adeguata manutenzione

“Sfortunatamente, i ragazzi sono morti e ho perso tutti i miei amati nipoti”, racconta Corriere della SeraFrancesca e Pietro vivevano con la madre nella casa di campagna dove vive anche il nonno Aldo. “Andavo a prenderli a scuola tutti i giorni, perché mia figlia lavorava. Mangiavano con me e mia moglie. Come vivremmo senza di loro?”

Claudio Calzaruto, fratello di Roberta, parla delle cause della tragedia. “Mia sorella riceveva 100 euro al mese per i due bambini, e al giudice sembrava che fosse un numero insufficiente e molto basso. Ho chiesto qualcosa di più, ma solo questa settimana era tutto chiuso e lei era molto arrabbiata. Sembrava che invece non ce l’avesse”.

Alessandro Pontin era un volto familiare dentro e intorno a Tripasleg. Ha lavorato a lungo come artigiano del parquet ma poi le cose non sono andate bene. Quindi eccolo reinventare una nuova professione, purtroppo con guadagni incerti. Ho abbracciato le major del college. “Alessandro Pontin Reflex World” è il nome di un gruppo Facebook creato per cercare di attirare i clienti. Attività che ha svolto con la sua nuova fidanzata Luciana Zelio.

READ  Il coprifuoco e il nuovo Dpcm, alle 18 o alle 21? Conte- Corriere.it chiede
Written By
More from Arzu

Oggi il nuovo Dpcm, verso la chiusura del palazzo alle 18

per me Bollettino del Ministero della Salute 19644 nuovi casi sono stati...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *